domenica 17 marzo 2019

La risposta UE alla propaganda ostile | Attualità | Parlamento europeo


  • Necessarie nuove norme per consentire una risposta efficace
  • Proteggere le elezioni dall’interferenza russa
  • Sostegno ai paesi associati all'UE e ai Balcani occidentali 
I deputati denunciano come le campagne di disinformazione della Russia, insieme a Cina, Iran e Corea del Nord, siano la principale fonte di disinformazione in Europa.
Il Parlamento europeo ha condannato con forza le azioni sempre più aggressive di Russia, Cina, Iran e Corea del Nord, che cercano di "minare o sospendere i fondamenti e i principi normativi delle democrazie europee e la sovranità di tutti i paesi del partenariato orientale”".

Facendo il punto sugli ultimi sforzi dell'UE per contrastare la propaganda ostile da parte di terzi attori, i deputati invitano inoltre gli Stati membri a considerare la creazione di un quadro giuridico a livello europeo ed internazionale per affrontare le minacce ibride. (...)

People with several computers © EU
13/03/2019 - Justice and citizens’ rights / Security and defence
MEPs warn that Russia’s disinformation campaigns are the main source of disinformation in Europe, along with China, Iran and North Korea.

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player

3B Meteo è qui