lunedì 10 dicembre 2018

Valori di riferimento per la dieta: lancio di una nuova pagina

Valori di riferimento per la dieta: lancio di una nuova pagina
L'EFSA ha lanciato uno strumento interattivo che permette a nutrizionisti e altri professionisti della salute di eseguire facilmente rapidi calcoli utilizzando i valori di riferimento per la dieta stabiliti dall'EFSA.(...) 
n.d.r.: LARN = Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - New report provides further evidence of link between trade and jobs

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - New report provides further evidence of link between trade and jobs:

The European Commission today published a report entitled, “EU exports to the world: effects on employment and income”.

The report covers the period from 2000 to 2017 – the latest figures available.

Key points

EU exports to the world are more important than ever, supporting 36 million jobs in the EU. 13.7 million of these workers are women.

Export-related jobs are, on average, 12% better paid than other jobs in the rest of the economy. The export wage premium ranges from 10% to 18%, depending on the workers' skill level and occupational profile.

European workers from all Member States benefit from EU exports. These job opportunities emerge not only because exporting firms are expanding sales outside the EU but also because firms supplying goods and services inputs to exporters also sustain millions of jobs upstream across the supply chains within the Single Market.

These upstream jobs may be located in the same Member State or elsewhere in the EU. On average, almost one fifth of the jobs supported by extra-EU exports are facilitated by the EU Single Market.

With the expansion of global value chains, EU exports support more and more jobs not only in the EU but also in our trading partners. Almost 20 million jobs beyond the EU are supported by EU exports, thanks to EU firms participating in global supply chains. (...)

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Uno studio rivela: 36 milioni di posti lavoro in tutta l'UE grazie al commercio

Oggi la Commissione europea pubblica due nuovi studi che mettono in evidenza l'importanza crescente delle esportazioni per l'occupazione in Europa, e non solo.

Le esportazioni dell'UE verso il resto del mondo sono più importanti che mai. Da esse dipendono 36 milioni di posti di lavoro in Europa, ben due terzi in più rispetto al 2000 e 14 milioni di questi posti sono occupati da donne. Inoltre le esportazioni dell'UE verso il resto del mondo generano 2 300 miliardi di € di valore aggiunto nell'UE.

Dall'insediamento dell'attuale Commissione nel 2014, il numero dei posti di lavoro sostenuti dall'export è cresciuto di 3,5 milioni di unità. Si tratta di impieghi che, in media, sono retribuiti il 12% in più rispetto a quelli negli altri settori dell'economia. (...)

To reassert European values, civil society needs to become their main promoter in times when liberal democracy is endangered | European Economic and Social Committee

L'UE esenta gli aiuti nazionali collegati ai programmi finanziati dall'UE dalle verifiche sugli aiuti di Stato - Consilium

Oggi il Consiglio ha adottato un regolamento che permette alla Commissione di esentare due ulteriori categorie di sovvenzioni nazionali dalle verifiche ordinarie richieste dalle norme in materia di aiuti di Stato.

Le due nuove categorie sono:

a) i fondi nazionali combinati con fondi UE gestiti a livello centrale, come il Fondo InvestEU o i progetti contrassegnati dal "marchio di eccellenza" previsti dal prossimo programma quadro di ricerca e innovazione;

b) i fondi nazionali per progetti sostenuti da programmi di cooperazione territoriale europea dell'UE.(...)

European Commission - Indagine della Commissione europea: preoccupazione dei cittadini di interferenze in vista delle elezioni europee

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Indagine della Commissione europea: preoccupazione dei cittadini di interferenze in vista delle elezioni europee
La Commissione europea dedica il suo convegno annuale sui diritti fondamentali al tema "La democrazia in Europa", in un periodo in cui gli Europei manifestano preoccupazione per interferenze nelle elezioni.
Da una nuova indagine Eurobarometro pubblicata oggi emergono le aspettative degli Europei per le elezioni europee del maggio 2019, e i fattori che li motiverebbero a esprimere il loro voto. Dall'indagine emerge anche che la maggioranza dei cittadini dell'UE è preoccupata che le campagne di disinformazione, le violazioni dei dati e gli attacchi informatici interferiscano con i processi elettorali.
Il convegno annuale 2018 sui diritti fondamentali riunisce politici, ricercatori, giornalisti, ONG e attivisti per discutere su come rendere le nostre democrazie più resilienti ed inclusive, e su come sostenere la società civile e salvaguardare meglio elezioni libere e imparziali. (...)

L'istruzione nelle situazioni di emergenza e di crisi: il Consiglio adotta conclusioni - Consilium

L'istruzione nelle situazioni di emergenza e di crisi: il Consiglio adotta conclusioni - Consilium

Il Consiglio ha adottato conclusioni sull'istruzione nelle situazioni di emergenza e nelle crisi prolungate. Il Consiglio si è detto seriamente preoccupato per il fatto che oltre 75 milioni di minori colpiti da situazioni di emergenza e da crisi prolungate non abbiano accesso a un'istruzione di qualità. Il Consiglio esprime altresì preoccupazione per il moltiplicarsi delle violenze nei luoghi dell'istruzione e nelle loro vicinanze. (...)

Via libera alle nuove norme sui medicinali veterinari e i mangimi medicati - Consilium

Global food security: Council adopts conclusions - Consilium

Global food security: Council adopts conclusions - Consilium

The Council adopted conclusions on global food and nutrition security, which constitutes a major global challenge in the fight against poverty and growing inequality. The Council is extremely concerned that after decades of decline, global hunger has been on the rise for the last three years, with 821 million people suffering from hunger and malnutrition. The Council recalls the EU's and its member states' firm commitment to end hunger and all forms of malnutrition.

The Council also notes worrying global dietary trends and in this context the worsening problem of overweight and obesity. In many food insecure countries, overweight and obesity coexist with undernutrition and other forms of malnutrition. The Council acknowledges the need to accompany the transition towards sustainable agri-food systems that safeguard people's health.(...)

Rising energy consumption slows EU progress on renewables and energy efficiency targets — European Environment Agency

Progress on increasing the use of renewable energy and improving energy efficiency is slowing across the European Union, putting at risk the EU’s ability to achieve its energy and emissions reduction targets. Rising energy consumption, particularly in the transport sector, is to blame for the slowdown, according to preliminary data released today in the European Environment Agency’s (EEA) annual analysis on the EU’s progress towards its targets on renewables and energy efficiency. (...)

EU moves to keep unsafe products off the market: Council agrees position on enhanced enforcement and compliance rules - Consilium

The EU is introducing new rules which will ensure that products placed on the EU market comply with EU safety and environmental protection rules. Ambassadors today agreed on the Council's position on a new regulation which enhances the enforcement of EU rules for non-compliant products, while offering businesses incentives for compliance.(...)

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - The outermost regions and the EU: a renewed and strengthened partnership, one year on

European Commission - Antitrust: Commission opens investigation into airline ticket distribution services

The European Commission has opened a formal investigation to assess whether agreements between booking system providers Amadeus and Sabre on the one hand, and airlines and travel agents on the other, may restrict competition in breach of EU antitrust rules.(...)

L'UE rafforza la libera circolazione delle merci mediante l'ampliamento del reciproco riconoscimento - Consilium

La presidenza austriaca del Consiglio ha raggiunto oggi un accordo provvisorio con il Parlamento europeo su misure che agevoleranno la circolazione delle merci in tutta l'UE. Le nuove norme migliorano e ampliano l'applicazione del principio del riconoscimento reciproco.(...)

European Commission - La Commissione riferisce in merito allo sviluppo delle colture proteiche nell'UE

La relazione indica un potenziale di crescita per le colture proteiche dell'UE nei settori dei mangimi e degli alimenti di qualità, trainato dalla domanda dei consumatori.

Oggi la Commissione europea ha adottato la sua relazione sullo sviluppo delle colture proteiche nell'Unione europea. La relazione esamina la situazione della domanda e dell'offerta di proteine vegetali (quali semi di colza, semi di girasole o lenticchie) nell'UE ed esamina le possibilità di sviluppare ulteriormente la loro produzione in modo sostenibile sul piano economico e ambientale.(...)

European Commission - Lo stato della salute nell'UE: più protezione e prevenzione per una vita più lunga e più sana

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Lo stato della salute nell'UE: più protezione e prevenzione per una vita più lunga e più sana
Lo stato della salute nell'UE: più protezione e prevenzione per una vita più lunga e più sana
La relazione congiunta "Health at a Glance: Europe 2018" (Uno sguardo alla sanità: Europa 2018), pubblicata oggi dalla Commissione europea e dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE), indica che il costante aumento della speranza di vita ha subito un rallentamento e che permangono ampi divari tra i paesi e al loro interno, le cui conseguenze colpiscono in particolare le persone con un basso livello di istruzione. La relazione si basa su una serie di analisi comparative dello stato di salute dei cittadini dell'UE e delle prestazioni dei sistemi sanitari nei 28 Stati membri, nei 5 paesi candidati e in 3 paesi EFTA.
"Anche se la speranza di vita nell'UE è tra le più elevate al mondo, non dobbiamo abbassare la guardia. Si potrebbero salvare molte vite adoperandosi maggiormente per promuovere stili di vita sani e affrontare fattori di rischio quali il fumo o la mancanza di attività fisica. Non possiamo accettare di perdere prematuramente più di 1,2 milioni di persone ogni anno nell'UE quando ciò potrebbe essere evitato grazie a una migliore prevenzione delle malattie e ad interventi di assistenza sanitaria più efficaci", ha dichiarato Vytenis Andriukaitis, Commissario per la Salute e la sicurezza alimentare.
La relazione invita inoltre a migliorare la salute mentale e a prevenire le malattie mentali, che provocano conseguenze sociali e i cui costi stimati ammontano a oltre il 4% del PIL in tutta l'UE. La relazione esorta anche ad affrontare fattori di rischio come il fumo, l'alcol e l'obesità, a ridurre la mortalità prematura, a garantire l'accesso universale all'assistenza e a rafforzare la resilienza dei sistemi sanitari. (...)

European Commission - Il piano Juncker in azione: rimettere in carreggiata gli investimenti in Europa

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Il piano Juncker in azione: rimettere in carreggiata gli investimenti in Europa
In una comunicazione pubblicata oggi la Commissione svela come il piano d'investimenti per l'Europa, il piano Juncker, ha contribuito a riportare gli investimenti in Europa a un livello sostenibile quattro anni dopo il suo avvio.
Il piano di investimenti ha superato gli obiettivi e le aspettative iniziali e ha ormai mobilitato investimenti per 360 miliardi di €, due terzi dei quali provengono da privati. Grazie al sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI) 850 000 piccole e medie imprese beneficeranno di un migliore accesso ai finanziamenti. In base alle stime l'EFSI ha già sostenuto più di 750 000 posti di lavoro, ed entro il 2020 ne verranno creati 1,4 milioni di nuovi, con un impatto positivo su milioni di famiglie europee.
Il piano Juncker ha già fatto aumentare il PIL dell'UE dello 0,6%, cifra che dovrebbe arrivare all'1,3% entro il 2020. Tutti gli Stati membri ne stanno traendo beneficio, soprattutto quelli maggiormente colpiti dalla crisi. Oggi il modello vincente dell'EFSI sta diventando il nuovo punto di riferimento per gli investimenti sostenuti dall'Unione, sia al suo interno che in paesi terzi, con il nuovo fondo InvestEU e lo strumento per il vicinato, lo sviluppo e la cooperazione internazionale proposto dalla Commissione per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE. (...)

European Commission - La Commissione interviene per rendere più efficiente la normazione nel mercato unico

La Commissione europea presenta oggi un piano d'azione per potenziare l'efficienza, la trasparenza e la certezza giuridica nell'elaborazione di norme armonizzate per un mercato unico pienamente funzionante.

Le norme, per lo più discrezionali e determinate dall'industria, - che possono andare dal formato A4 della carta alla tecnologia 5G, passando per gli airbag - riducono i costi, promuovono l'innovazione, garantiscono l'interoperabilità tra dispositivi e servizi differenti e agevolano l'accesso al mercato delle imprese. L'UE ha armonizzato le norme in una serie di settori quali le sostanze chimiche, i prodotti da costruzione, i cosmetici, la sicurezza dei giocattoli, i dispositivi medici e gli imballaggi. Con le azioni presentate oggi, la Commissione risponde alle richieste delle parti interessate e agisce per garantire che il sistema di normazione europeo sia in grado di affrontare le sfide poste dalla rapida evoluzione degli sviluppi tecnologici e da tendenze economiche e modelli di crescita emergenti, promuovendo nel contempo le sinergie con le norme internazionali e globali. (...)

European Commission - Mercato unico: la migliore risorsa dell'Europa in un mondo che cambia

Oggi la Commissione europea presenta una nuova valutazione della situazione del mercato unico e invita gli Stati membri a rinnovare il proprio impegno politico a favore del mercato unico.

Grazie al mercato unico, negli ultimi 25 anni l'Europa si è affermata come uno dei luoghi più attraenti in cui vivere e fare impresa. Le sue quattro libertà indivisibili (la libera circolazione delle persone, delle merci, dei servizi e dei capitali) hanno contribuito a migliorare la prosperità dei cittadini e rafforzare la competitività dell'UE. Per sfruttarne appieno il potenziale nell'era digitale e garantire la crescita sostenibile della nostra economia, il mercato unico deve funzionare correttamente ed evolvere costantemente in un mondo in rapido cambiamento. Ma una maggiore integrazione richiede oggi più coraggio e impegno politico rispetto a 25 anni fa, oltre a più ardui sforzi per colmare il divario tra la retorica e i fatti. (...)

European Commission - Macroeconomic Imbalance Procedure Scoreboard - A broad set of indicators for early detection of macroeconomic imbalances

Accesso delle autorità di contrasto alle informazioni finanziarie: il Consiglio adotta la posizione di negoziato - Consilium

L'UE sta migliorando l'accesso alle informazioni finanziarie da parte delle unità di informazione finanziaria e delle autorità di contrasto al fine di rafforzare la lotta contro il terrorismo e le forme gravi di criminalità.

Oggi gli ambasciatori presso l'UE hanno approvato la posizione di negoziato del Consiglio sulla direttiva che reca disposizioni per agevolare l'uso di informazioni finanziarie e di altro tipo a fini di prevenzione, accertamento, indagine o perseguimento di determinati reati.(...)

Europe: a work in progress – political integration and economic convergence in Monetary Union

Europe: a work in progress – political integration and economic convergence in Monetary Union

European Commission - European Semester: The Autumn Package explained

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - European Semester: The Autumn Package explained

What does today's package include?
The Autumn package represents the beginning of the 2019 European Semester cycle of economic and social policy coordination. 
Today, the Commission presents: 
  • A number of steps under the Stability and Growth Pact 

European Commission - Semestre europeo - pacchetto d'autunno: promuovere una crescita inclusiva e sostenibile

European Commission - Semestre europeo - pacchetto d'autunno: promuovere una crescita inclusiva e sostenibile
La Commissione definisce le priorità economiche e sociali dell'UE per il 2019, presenta i pareri sui documenti programmatici di bilancio e conferma l'esistenza di un'inosservanza particolarmente grave del patto di stabilità e crescita nel caso dell'Italia; la Grecia partecipa per la prima volta al semestre europeo.
Il ciclo di coordinamento delle politiche economiche e sociali del semestre europeo per il 2019 inizia in un contesto di crescita sostenuta ma meno dinamica e in un clima di notevole incertezza. Nonostante i progressi realizzati dal 2014 è necessario adoperarsi maggiormente per promuovere una crescita inclusiva e sostenibile e la creazione di posti di lavoro, rafforzando nel contempo la resilienza delle economie degli Stati membri. A livello dell'UE ciò impone di prendere le decisioni necessarie per rafforzare ulteriormente l'Unione economica e monetaria. A livello nazionale è urgente sfruttare l'attuale dinamica della crescita per costituire riserve di bilancio e ridurre il debito. Gli investimenti e le riforme strutturali devono essere finalizzati maggiormente a far aumentare la produttività e il potenziale di crescita. Queste azioni creeranno le condizioni per una duratura stabilità macrofinanziaria e sosterranno la competitività dell'UE a lungo termine, il che, a sua volta, permetterà di gettare le basi per creare più posti di lavoro di qualità e per promuovere una maggiore equità sociale e migliori condizioni di vita per i cittadini europei.
Il pacchetto adottato oggi si basa sulle previsioni economiche d'autunno 2018 ed elabora le priorità espresse dal Presidente Juncker nel discorso sullo Stato dell'Unione 2018. (...)

EUVideoUE

WebRadioScout Player