sabato 25 luglio 2015

L’installazione di contatori elettrici a un’altezza inaccessibile in un quartiere densamente popolato da Rom è atta a costituire una discriminazione fondata sull’origine etnica quando gli stessi contatori sono installati in altri quartieri a un’altezza no

L’installazione di contatori elettrici a un’altezza inaccessibile in un quartiere densamente popolato da Rom è atta a costituire una discriminazione fondata sull’origine etnica quando gli stessi contatori sono installati in altri quartieri a un’altezza normale

Anche supponendo che sia dimostrato che i contatori sono stati oggetto di interventi abusivi in tale quartiere, una prassi di questo tipo sembra essere sproporzionata rispetto al duplice obiettivo di garantire la sicurezza della rete di trasporto dell’elettricità e il rilevamento adeguato del consumo di energia elettrica.

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player