martedì 11 marzo 2014

In discussione il controverso schema di decreto di recepimento della direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) | Filodiritto

In discussione il controverso schema di decreto di recepimento della direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) | Filodiritto

Il 13 agosto 2012, come noto, è entrata in vigore la nuova Direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) che ha abrogato la storica Direttiva 2002/96/CE (recepita in Italia con il Decreto Legislativo 151/2005).

Gli Stati Membri erano tenuti ad adottare i provvedimenti legislativi, regolamentari e amministrativi necessari per conformarvisi entro lo scorso 14 febbraio.

A tal scopo, lo Stato italiano ha solo di recente adottato uno Schema di decreto legislativo recante attuazione della Direttiva 2012/19/Ue sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Atto del Governo n. 69 trasmesso al Senato il 13 dicembre 2013 per il prescritto parere), il quale, tuttavia, appare per il momento caratterizzarsi per alcuni rilevanti limiti. Vale la pena di menzionare, in particolare, le previsioni relative ai sistemi individuali e collettivi. (...)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player