venerdì 9 ottobre 2020

Un nuovo Spazio europeo della ricerca: nuovo piano della Commissione per sostenere le transizioni verde e digitale e la ripresa dell'UE

Researchers working © EU
30/09/2020 - Research and innovation

The European Commission adopted a Communication on a new European Research Area for Research and Innovation. Based on excellence, competitive, open and talent-driven, the new European Research Area will improve Europe's research and innovation landscape, accelerate the EU's transition towards climate neutrality and digital leadership, support its recovery from the societal and economic impact of the coronavirus crisis, and strengthen its resilience against future crises.

  • Communication – A new European Research Area for Research and Innovation
  • Factsheet
  • More information on the European Research Area
  • Collegamento al testo in Italiano - Un nuovo Spazio europeo della ricerca: nuovo piano della Commissione per sostenere le transizioni verde e digitale e la ripresa dell'UE
    •  Oggi la Commissione europea ha adottato una comunicazione su un nuovo Spazio europeo della ricerca e dell'innovazione. Fondato sull'eccellenza, competitivo, aperto e orientato al talento, il nuovo Spazio europeo della ricerca migliorerà il panorama europeo della ricerca e dell'innovazione, accelererà la transizione dell'UE verso la neutralità climatica e la leadership digitale, sosterrà la ripresa dell'UE dagli effetti della crisi della COVID-19 sulla società e sull'economia e ne rafforzerà la resilienza alle crisi future. La Commissione ha definito obiettivi e interventi strategici da attuare in stretta cooperazione con gli Stati membri per dare priorità agli investimenti e alle riforme nel campo della ricerca e dell'innovazione, migliorare l'accesso all'eccellenza per i ricercatori di tutta l'UE e garantire che i risultati della ricerca raggiungano il mercato e l'economia reale. Inoltre la comunicazione promuoverà ulteriormente la mobilità, le competenze e le opportunità di sviluppo professionale dei ricercatori nell'UE, come pure la parità di genere e un migliore accesso ad attività scientifiche finanziate con fondi pubblici e soggette a valutazioni inter pares. (...)  A partire dall'eccellenza scientifica e dalla leadership tecnologica dell'Europa, il nuovo Spazio europeo della ricerca mira a: migliorare il coordinamento e la cooperazione tra l'UE, gli Stati membri e il settore privato; ottenere maggiori investimenti nella ricerca e nell'innovazione; rafforzare la mobilità dei ricercatori, le loro competenze e il flusso delle conoscenze. La comunicazione definisce quattro obiettivi strategici, descritti di seguito.
    • Dare priorità agli investimenti e alle riforme nella ricerca e nell'innovazione orientati verso le transizioni verde e digitale, al fine di sostenere la ripresa dell'Europa e rafforzarne la competitività (...) il sostegno dell'UE deve essere integrato da investimenti degli Stati membri e del settore privato.(...)
    • Migliorare l'accesso alle strutture e alle infrastrutture di eccellenza (...)
    • Trasferire all'economia i risultati (...) la Commissione valuterà la possibilità di elaborare un quadro per le attività di rete che si baserà sulle capacità e sugli enti esistenti, come i centri di eccellenza o i poli dell'innovazione digitale, per facilitare la collaborazione e lo scambio di migliori pratiche entro il 2022. Sempre nel corso di tale biennio la Commissione elaborerà e aggiornerà i principi guida che assicureranno che l'innovazione possa essere valorizzata e ricompensata, come pure un codice di buone pratiche per l'uso intelligente della proprietà intellettuale, così da garantirne una tutela efficace ed economica. (...)
    • Rafforzare la mobilità dei ricercatori e il libero flusso delle conoscenze e delle tecnologie 
    • L'UE si adopererà per conseguire gli obiettivi strategici descritti, in stretta cooperazione con gli Stati membri, attraverso 14 azioni collegate tra loro, che saranno fondamentali per realizzare lo Spazio europeo della ricerca. La Commissione condurrà un Forum europeo per la transizione, che sarà la sede di un dibattito strategico con gli Stati membri volto a sostenerli nell'attuazione coerente di questi quattro obiettivi. Entro la prima metà del 2021 la Commissione proporrà inoltre che gli Stati membri adottino un patto per la ricerca e l'innovazione in Europa, che rafforzerà i loro impegni a favore di politiche e principi condivisi e individuerà i settori in cui gli Stati membri svilupperanno congiuntamente interventi prioritari. Nel quadro delle iniziative che ha messo in atto per sostenere la ripresa e costruire un'Europa verde e digitale, oltre al nuovo Spazio europeo della ricerca la Commissione ha adottato oggi un nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale con cui mira a adeguare i sistemi di istruzione e formazione all'era digitale, come pure una comunicazione sullo spazio europeo dell'istruzione come fattore di crescita e di creazione di posti di lavoro. (...)


 

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player

3B Meteo è qui