giovedì 13 giugno 2019

European Commission - Il regolamento generale sulla protezione dei dati dopo un anno di applicazione: il 73% degli europei ha sentito parlare di almeno uno dei propri diritti


Oggi, in occasione di un evento per celebrare il primo anno di applicazione del regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE e fare il punto della situazione, la Commissione europea pubblica i risultati di un sondaggio speciale Eurobarometro sulla protezione dei dati.

I risultati mostrano che gli europei sono relativamente bene informati sulle nuove norme in materia di protezione dei dati, sui loro diritti e sulle autorità nazionali per la protezione dei dati a cui possono rivolgersi se i loro diritti vengono violati.

(...)  I risultati dell'Eurobarometro, che si basano sul parere di 27 000 europei, indicano che il 73 % degli intervistati ha sentito parlare di almeno uno dei sei diritti in esame garantiti dal regolamento generale sulla protezione dei dati. I livelli più alti di informazione tra i cittadini sono stati registrati per il diritto ad accedere ai propri dati (65 %), il diritto di rettificare i dati errati (61 %), il diritto di opporsi alla ricezione di messaggi di marketing diretto (59 %) e il diritto che i propri dati siano cancellati (57 %).

Inoltre il 67 % degli intervistati è a conoscenza del regolamento generale sulla protezione dei dati e il 57 % conosce l'autorità nazionale per la protezione dei dati del proprio paese. Dai risultati emerge inoltre che la protezione dei dati è fonte di preoccupazione, poiché il 62 % degli intervistati teme di non avere il controllo completo dei dati personali forniti online.(...)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player

3B Meteo è qui