domenica 3 marzo 2019

European Commission - Unione dei mercati dei capitali: l'accordo semplifica le regole che consentono alle imprese di investimento di sostenere mercati dei capitali aperti e dinamici

La Commissione plaude all'accordo politico raggiunto oggi dal Parlamento europeo e dagli Stati membri su norme più proporzionate ed efficaci in materia di trattamento prudenziale delle imprese di investimento. Questo aiuterà a migliorare i flussi di investimento in tutta l'UE e a tutelare meglio gli investitori.

Elemento chiave dell'Unione dei mercati dei capitali dell'UE, la legislazione riveduta prevede norme più proporzionate e una migliore vigilanza per tutte le imprese di investimento per quanto riguarda i requisiti di capitale e liquidità e altre prescrizioni in materia di gestione dei rischi. Dovrebbe inoltre garantire condizioni di parità tra i grandi enti finanziari a rilevanza sistemica: le imprese di investimento che svolgono attività analoghe a quelle delle banche e comportano rischi simili saranno soggette alle stesse norme e alla stessa vigilanza previste per le banche. Per contro, le imprese con struttura più semplice e meno rischiose trarranno vantaggio da un codice completamente riveduto di norme più adatte al loro modello di business. Nell'ambito del nuovo quadro normativo verranno inoltre rafforzate e chiarite le norme di equivalenza per la fornitura di servizi di investimento da parte di imprese di paesi terzi.

cfr. anche Imprese di investimento: la presidenza e il Parlamento approvano un nuovo quadro normativo e di vigilanza  (collegamento)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player

3B Meteo è qui