lunedì 4 aprile 2016

Segnalazione da Europe Direct Roma

(...) è disponibile online, sul sito http://www.europa.formez.it, la “Guida alle opportunità di finanziamento dell’Unione europea 2014-2020”, revisionata nel marzo 2016, edita dallo Europe Direct Roma, ospitato presso il FormezPA.

La pubblicazione revisionata è stata divisa in quattro parti, per rendere più semplice la stampa per gli utenti che intendono approfondire solo alcuni degli argomenti in essa contenuti. 

La Parte I è dedicata ai fondi strutturali e di investimento europei; 
la Parte 2 illustra i finanziamenti diretti (programmi tematici) dell'UE; 
la Parte 3 approfondisce i programmi di assistenza esterna dell’Unione europea, 
mentre la Parte 4 fornisce informazioni sui progetti di collaborazione e altre iniziative.

Tra le revisioni incluse nella versione aggiornata nella parte 2 vi sono:
·         l'inserimento dell'informazione relativa al programma ISA2 che mira ad aiutare gli Stati membri a modernizzare le amministrazioni pubbliche e a fornire servizi digitali interoperabili a livello nazionale ed europeo;

·         un approfondimento sul programma COSME relativo alla firma di un accordo in Italia  tra il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e il Fondo di Garanzia per le PMI che consente di usufruire del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), fulcro del Piano di investimenti per l'Europa. L’accordo permette al Fondo di Garanzia di sostenere finanziamenti per oltre 1 miliardo di euro a favore di 20.000 piccole e medie imprese (PMI) italiane nel corso di dodici mesi; 

·         una scheda informativa relativa alla proposta dell'Unione europea di uno strumento per l'assistenza emergenziale in Europa. Questo strumento, non ancora ufficialmente adottato dalla Commissione europea nel marzo 2016, mira a rispondere in modo più rapido e mirato alle crisi più gravi, quindi anche per aiutare gli Stati membri a far fronte all'afflusso di un gran numero di rifugiati.

Nella parte 1, dedicata ai fondi strutturali è stata invece inserita una scheda informativa relativa al Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), che mira a colmare la carenza di investimenti nell'UE mediante la mobilitazione di finanziamenti privati a favore di investimenti strategici. 
Con il sostegno del FEIS, il gruppo BEI finanzia progetti economicamente sostenibili, compresi progetti con un profilo di rischio più elevato rispetto alle attività ordinarie della BEI. 
Un'attenzione particolare è riservata ai seguenti settori chiave:
1.    trasporti, energia e economia digitale;
2.    ambiente e uso efficiente delle risorse;
3.    capitale umano, cultura e salute;
4.    ricerca, sviluppo e innovazione;
5.    sostegno alle PMI e alle imprese a media capitalizzazione. (...)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player