domenica 26 luglio 2015

Per memoria: Trovato un accordo sulle modifiche al procedimento europeo per le controversie di modesta entità

Trovato un accordo sulle modifiche al procedimento europeo per le controversie di modesta entità 
 Il 29 giugno, Consiglio e Parlamento UE hanno trovato un accordo sul regolamento portante modifica al procedimento europeo per le controversie di modesta entità proposto dalla Commissione nel 2013 al fine di migliorare l’accesso alla giustizia, semplificando e accelerando i procedimenti nelle controversie transfrontaliere di modesta entità.
Giova rilevare come, a seguito dell’accordo, la soglia per determinare una controversia di modesta entità è stata innalzata da € 2.000 a € 5.000 e che gli Stati avranno inoltre l’obbligo di assicurare che le spese processuali per le controversie di modesta entità non siano sproporzionate. 
Inoltre, vi sarà un incremento dell’uso di strumenti digitali nel processo, in particolare per quanto riguarda la partecipazione alle udienze e l’istruzione probatoria. 
Le traduzioni necessarie ad assicurare l’esecuzione di una decisione in materia di controversie di modesta entità in un altro Stato membro saranno poi ridotte al minimo. 
Vi sarà infine un collegamento tra la procedura in oggetto e quella relativa alla procedura europea di ingiunzione di pagamento, per cui sarà consentito al ricorrente di utilizzare il procedimento europeo per controversie di modesta entità per opporsi a un’ingiunzione di pagamento europea. 
Ora che l'accordo è stato raggiunto, il regolamento verrà presentato al Parlamento europeo a seguito del processo di revisione giuridico-linguistica e, successivamente, al Consiglio per l'adozione.

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player