mercoledì 8 luglio 2015

La normativa italiana che obbliga gli organismi di attestazione ad avere la sede legale in Italia è contraria al diritto dell’Unione - cp150072it.pdf

Corte di giustizia dell’Unione europea - COMUNICATO STAMPA n. 72/15
Lussemburgo, 16 giugno 2015 - Sentenza nella causa C-593/13
Presidenza del Consiglio dei Ministri e a. / Rina Services SpA e a.
La normativa italiana che obbliga gli organismi di attestazione ad avere la sede legale in Italia è contraria al diritto dell’Unione. Tale requisito non può essere giustificato.

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player