venerdì 24 luglio 2015

CoR - Le città e le regioni chiedono una Politica europea di vicinato più flessibile, mirata e inclusiva

CoR - Le città e le regioni chiedono una Politica europea di vicinato più flessibile, mirata e inclusiva

A dieci anni di distanza dal lancio della Politica europea di vicinato (PEV), e alla luce degli sviluppi politici in Europa e lungo i suoi confini, è venuto il momento di adottare un nuovo approccio politico che vedrà come protagonisti principali non solo i governi nazionali ma anche la società civile. Gli enti locali (comuni e regioni) devono svolgere un ruolo chiave in tutte le fasi di questa politica, ivi compresa la fissazione di priorità, la valutazione dei risultati e la revisione delle azioni intraprese dai governi; è quanto sostiene il Comitato europeo delle regioni nel parere elaborato da Nikolaos CHIOTAKIS (EL/PPE), membro del consiglio comunale di Kifissia. Il parere, adottato dal CdR nella sessione plenaria di giovedì, è stato formulato per rispondere al processo di consultazione della Commissione europea in vista del previsto riesame della PEV. (...)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player