venerdì 19 dicembre 2014

Good practices in food waste prevention and reduction - European Commission

E un occhio ad una buona pratica italiana nel nordovest, con Piemonte e Valle d'Aosta.

Si è tenuta il 12 Dicembre la riunione della Consulta regionale piemotese per la tutela dei consumatori e degli utenti: è un organo composto, oltre che dalla Regione Piemonte, da un rappresentante per ciascuna delle associazioni dei consumatori e degli utenti rappresentative a livello regionale, ovvero iscritte a un particolare elenco istituito presso il nostro assessorato.

I risultati del lavoro di coordinamento regionale sul fronte del consumo consapevole non mancano. Uno di questi è il primo premio della seconda edizione di “Vivere a spreco zero” che si è aggiudicato la Regione Piemonte e che vede in gara enti pubblici, imprese e terzo settore impegnate nella lotta agli sprechi alimentare.

Il settore “Tutela dei cittadini e dei consumatori” gestisce il progetto “Una buona occasione”, messo a punto in collaborazione con la Regione Valle d’Aosta, una delle buone pratiche messe in campo che si propone di agire sia nella fase della distribuzione commerciale, favorendo lo smaltimento mediante offerte promozionali dei prodotti in scadenza, sia sul comportamento dei consumatori, spingendoli ad adottare abitudini utili a evitare di dover gettare il cibo. 

Esiste un sito, www.unabuonaoccasione.it, che ha l’obiettivo di informare i cittadini sulle modalità di conservazione del cibo e grazie al quale di fronte ad un dubbio si può anche entrare in contatto con gli esperti dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per porre domande su come assumere i comportamenti più corretti in materia di alimentazione.

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player