mercoledì 17 dicembre 2014

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Un nuovo inizio: il programma di lavoro della Commissione europea per creare occupazione, crescita e investimenti

European Commission - PRESS RELEASES - Press release - Un nuovo inizio: il programma di lavoro della Commissione europea per creare occupazione, crescita e investimenti
La Commissione europea ha adottato oggi il programma di lavoro per il 2015, nel quale espone le azioni che intende adottare nei prossimi 12 mesi per cambiare realmente le cose in termini di occupazione, crescita e investimenti e portare vantaggi concreti ai cittadini. È un programma di cambiamento.

I cittadini vogliono che l’UE interferisca meno nella loro vita quotidiana, soprattutto nelle questioni su cui gli Stati membri possono intervenire più efficientemente con soluzioni adeguate. Dall’UE si aspettano un intervento decisivo per affrontare le grandi sfide socioeconomiche: la lotta alla disoccupazione e il miglioramento della competitività, ad esempio. I cittadini domandano altresì all’Unione una maggiore trasparenza sulle sue iniziative e sul modo in cui le attua: l’adozione del programma di lavoro costituisce un buon punto di partenza in questa direzione, perché espone in totale trasparenza sia le iniziative che l’UE attuerà nel 2015 sia quelle che invece non prenderà o abbandonerà.

Il presidente Jean-Claude Juncker ha dichiarato: “Questa Commissione è stata eletta in base a un mandato politico chiaro, articolato nelle dieci priorità indicate nei nostri orientamenti politici. Il programma di lavoro adottato oggi traduce queste dieci priorità in una prima serie di obiettivi concretamente realizzabili. I cittadini si aspettano dall’UE un intervento decisivo per affrontare le grandi sfide socioeconomiche e vogliono che l’UE interferisca meno nelle questioni a cui gli Stati membri sono maggiormente in grado di rispondere con efficienza. Per questo abbiamo assunto l’impegno di dirigere il cambiamento e di guidare un’UE che sia più grande e più ambiziosa sulle grandi cose e più piccola e più modesta sulle piccole cose.”

Il primo vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: “Presentiamo oggi una tabella di marcia per rimettere l’Europa al lavoro in base a priorità chiare. Il 2015 sarà l’anno in cui si concreterà l’annunciato piano di investimenti per dare impulso all’economia, in cui si apriranno le opportunità del mercato unico digitale a beneficio dei cittadini e delle imprese e in cui sarà lanciata l’Unione europea dell’energia e presentata un’agenda europea nuova ed equilibrata in materia di migrazione.

Per poter concentrare l’impegno politico sulle vere priorità dobbiamo liberarci delle pastoie: abbiamo quindi analizzato ogni singola proposta attualmente all’esame delle istituzioni dell’UE per decidere se vogliamo mantenerla, modificarla o ritirarla. Poiché intendiamo ottenere risultati concreti, proporremo soluzioni alternative qualora risulti chiaro che le proposte attuali non riusciranno a sfociare in un accordo rispondente agli obiettivi che ci siamo prefissi. Assicureremo così che la nostra Unione si concentri sugli aspetti che realmente contano e, nel contempo, sul conseguimento di risultati concreti per i cittadini. Questa volta la musica è diversa. Davvero.”

Il programma di lavoro della Commissione per il 2015 si articola in 23 iniziative nuove, proposte dalla Commissione Juncker in base agli orientamenti politici esposti al Parlamento europeo, e nelle 80 proposte esistenti che, per motivi tecnici o politici, la Commissione propone di ritirare o modificare. Il programma di lavoro contiene azioni mirate sulle quali la Commissione raggiungerà risultati nel 2015. In molti settori la Commissione continuerà inoltre a lavorare alacremente affinché le politiche e le norme vigenti siano rispondenti allo scopo, producano risultati concreti e siano attuate correttamente. (...)

Nessun commento:

EUVideoUE

WebRadioScout Player